Chiedere la dote scuola

Chiedere la dote scuola

La dote scuola è un contributo erogato da Regione Lombardia rivolto agli studenti residenti in Regione Lombardia e frequentanti scuole statali, scuole paritarie o centri di formazione professionale attraverso quattro principali direttrici:

  • buono scuola
  • contributo per l'acquisto di materiali didattico
  • riconoscimento del merito
  • sostegno disabili.

La dote scuola si concretizza sotto forma di buoni virtuali elettronici intestati al beneficiario e spendibili entro le scadenze previste per ogni componente. 

La dote scuola può essere chiesta da uno dei genitori o altri soggetti che rappresentano lo studente interessato. Rappresenta il minore la persona fisica o giuridica a cui il minore è affidato con provvedimento del tribunale per i minorenni o che esercita i poteri connessi con la potestà genitoriale in relazione ai rapporti con l’istituzione scolastica. Lo studente, se maggiorenne, può presentare personalmente la domanda.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito di Regione Lombardia.

Approfondimenti

Buono scuola

Il buono scuola (a partire dal 20 settembre 2020) è destinato agli studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, paritarie e statali che applicano una retta di iscrizione e frequenza, aventi sede in Lombardia o in Regioni confinanti, purché lo studente, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza e non risulti beneficiario per la stessa finalità e annualità scolastica di altri contributi pubblici.

Contributo per l’acquisto di materiale didattico

Il contributo per l’acquisto di materiale didattico (a partire dal 7 aprile ed entro il 29 maggio 2020) è destinato agli studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria (sia di istruzione sia di istruzione e formazione professionale) presso istituti superiori di primo e secondo grado statali o paritari con sede in Lombardia o regioni limitrofe, o frequentanti istituzioni formative in possesso di accreditamento regionale, purché lo studente rientri quotidianamente alla propria residenza e non risulti beneficiario, per la stessa finalità e nello stesso anno scolastico, di altri contributi pubblici.

Il contributo è destinato esclusivamente all’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica.
Nella categoria libri di testo rientrano, ad esempio, i libri di narrativa; nella categoria dotazioni tecnologiche rientrano i lettori di libri digitali e tra gli strumenti per la didattica rientrano, ad esempio, gli strumenti per il disegno tecnico e per il disegno artistico. Non rientrano nella categoria dei prodotti acquistabili tutti i beni di consumo (ad esempio, penne, matite, pennarelli, quaderni, fogli, acquarelli, colori), diari, cartelle e astucci.

Riconoscimento del merito

Il riconoscimento del merito è destinato agli studenti che al momento della domanda siano residenti in Lombardia, che abbiano frequentato corsi a gestione ordinaria e che nell’anno scolastico 2019/2020:

  • conseguano una valutazione finale media pari o superiore a nove nelle classi terza e quarta delle scuole secondarie superiori di secondo grado
  • conseguano una valutazione finale di 100 e lode all’esame di maturità nella scuola secondaria di secondo grado
  • conseguano una valutazione finale di 100 agli esami di qualifica (concluso il terzo anno) o di diploma professionale (concluso il quarto anno) del sistema di istruzione e formazione professionale (IeFP).
Sostegno disabili

Il sostegno disabili è destinato agli istituti per coprire i costi del personale insegnante impegnato in attività didattica di sostegno, e agli studenti con disabilità, un adeguato supporto.

La domanda può essere presentata da scuole dell’infanzia autonome, scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado paritarie aventi sede in Lombardia e che accolgono alunni disabili residenti in Lombardia e frequentanti corsi a gestione ordinaria.

Sono previste le seguenti aperture dei bandi:

  • da marzo ad aprile 2020 per le scuole dell’infanzia autonome non statali e non comunali, senza fini di lucro e aventi sede in Lombardia, che ospitano alunni con disabilità fisica, intellettiva e sensoriale residenti in Lombardia
  • da ottobre a dicembre 2020 per le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado paritarie aventi sede in Lombardia e che accolgono alunni disabili residenti in Lombardia e frequentanti corsi a gestione ordinaria.
Presentazione della domanda

Le domande per l'assegnazione della dote scuola possono essere presentate esclusivamente durante il periodo di apertura di ciascun bando.

La compilazione, l’inoltro e la gestione delle domande avvengono esclusivamente in via informatica accedendo al sito www.bandi.servizirl.it, dove si trova anche una guida completa alla compilazione e l’indicazione relativa all'assistenza.

In Comune di Borgo Virgilio…

L’ufficio istruzione del Comune offre consulenza informatica ai cittadini per presentare la domanda.

Per maggiori informazioni chiamare i seguenti numeri: +39 0376 283022 oppure +39 0376 283057.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Famiglia Studio
Ultimo aggiornamento: 17/03/2020 11:12.54